Senza categoria

Newsletter 01-2021

Newsletter 01/Gennaio 2021

Appalti e contratti pubblici

Facciamo il punto: quali sono le novità in materia di contratti pubblici introdotte dal c.d Decreto Milleproroghe 2021?

Con l’entrata in vigore del Decreto Legge, 31 dicembre 2020, n. 123 (c.d. Decreto Milleproroghe 2021) sono state introdotte in materia di contratti pubblici le seguenti novità:

  • viene proroga fino al 31 dicembre 2021 la possibilità di incrementare l’anticipazione del corrispettivo del contratto di appalto, di cui all’art. 35, co. 18, del d.lgs. 50/2016, dal 20% al 30% come previsto dall’art. 207, co. 1 del D.L. 34/2020 (art. 13, co. 1 Decreto Milleproroghe 2021);
  • viene confermata per tutto l’anno 2021 la possibilità, di cui all’art. 1, co. 4 del D.L. 32/2019, di progettare e avviare procedure di affidamento anche nel caso di finanziamenti limitati alla sola progettazione, senza dover attendere di disporre della copertura dell’intera spesa prevista nel quadro economico dell’opera (art. 13, co. 2, lett. a), Decreto Milleproroghe 2021);
  • viene confermata per tutto l’anno 2021 la possibilità, di cui all’art. 1, co. 6 del D.L. 32/2019, di affidare contratti di lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, ad esclusione di quelli che prevedono il rinnovo o la sostituzione di parti strutturali delle opere o di impianti, sulla base del solo progetto definitivo costituito almeno da una relazione generale, dall’elenco dei prezzi unitari delle lavorazioni previste, dal computo metrico-estimativo, dal piano di sicurezza e di coordinamento con l’individuazione analitica dei costi della sicurezza da non assoggettare a ribasso. L’esecuzione dei predetti lavori può prescindere dall’avvenuta redazione e approvazione del progetto esecutivo (art. 13, co. 2, lett. b), Decreto Milleproroghe 2021);
  • viene prorogato fino al 30 giugno 2021, in deroga a quanto previsto dall’art. 105, co. 2, del d.lgs. 50/2016 e fatto salvo quanto previsto dal co. 5 del medesimo articolo, il limite quantitativo del 40% al subappalto dell’importo complessivo dei contratti di lavoro, servizi o forniture (art. 13, co. 2, lett. c), Decreto Milleproroghe 2021);
  • viene prorogata fino al 31 dicembre 2021, in deroga a quanto previsto dall’art. 105, co. 6 e dall’art. 174, co. 2 del d.lgs. 50/2016, la sospensione dell’obbligatorietà di indicare la terna di subappaltatori in sede di gara e di verificare, già in quella sede, i requisiti di ordine generale (art. 13, co. 2, lett. c), Decreto Milleproroghe 2021).

Sentenze e letture consigliate: ANAC, comunicato del 23 dicembre 2020 (riattivazione del contributo di gara dal 1°gennaio 2021 secondo quanto previsto dalla delibera ANAC del 18 dicembre 2019, n. 1197).

Offerta servizi: Upel Milano offre, grazie ad un team di professionisti multidisciplinare, servizi di  affiancamento e supporto al RUP e alle funzioni interne per l’espletamento di procedure ad evidenza pubblica mediante ricorso anche a sistemi di e-procurement (es. Sintel), nonché di aggiornamento dei rispettivi regolamenti e/o procedure interne. Il servizio sarà strutturato sulla base delle esigenze e delle richieste del singolo ente.

Questionario: segnalaci gli argomenti di maggiore interesse che ti piacerebbe trattare o approfondire in materia di contratti ed appalti pubblici? (COLLEGAMENTO PER QUESTIONARIO ONLINE)

 Per richieste di chiarimento rivolgersi ai seguenti contatti:

Alessandro Calcaterra / Avv. Edoardo Tozzo –  commerciale@upel.it – Tel. +39.0248008741

Related Posts

Enter your keyword